Richiedi un Preventivo

31.10.13 // Se i quadri potessero parlare.

La dama con l'ermellino. - Leonardo da Vinci. Appena schiatta me faccio na pelliccia che te dico fermate.

Un’ottima campagna virale per divulgare la storia dell’arte

Una bella dimostrazione della potenza del viral marketing e della comunicazione su internet.
“Se i quadri potessero parlare” è la pagina Facebook del momento.
Cosa pensava la “Dama con l’ermellino” di Leonardo da Vinci? Come si vedevano “Les Demoiselles d’Avignon” di Picasso?
Prendere alcune delle opere d’arte tra le più conosciute e trasformarle in vignette ironiche e divertenti: l’idea è venuta a Stefano Guerra ingegnere informatico di 25 anni che ha creato la pagina Facebook.
Il risultato è una galleria di fumetti spiritosi in dialetto romano che arricchiscono opere di tutti i periodi e di tutti gli autori, da Rembrandt a Tiziano, da Piero della Francesca a Degas.
La cosa che ha dell’incredibile è l’aspetto virale dell’iniziativa: la pagina in 10 giorni ha ricevuto oltre 350.000 like. E le adesioni continuano ad aumentare. Ma quale è il segreto di questo successo?
L’idea dei quadri è venuta leggendo l’appello di queste settimane per riportare lo studio della storia dell’arte nel biennio delle scuole superiori. Il passo successivo è stato riproporre quello che accadeva tra i banchi durante le ore di educazione artistica in cui si scherzava sulle opere. A queste due idee si aggiungono le conoscenze di web marketing e un po’ di fortuna e il risultato è una fan page di enorme successo.
Un po’ irriverente, un po’ blasfemo, ma l’intento di far vedere a un vasto pubblico delle opere dimenticate è riuscito.

 
 
COM&C. S.N.C P.IVA 07963420018 REA 934060
Login Privacy Policy